Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

 

Secondo tale schema, vi sono due principali aree di ricerca, pure e applied:

  • la ricerca pura ha due obiettivi legati l’uno all’altro:

I.  descrittivo: descrivere il fenomeno così come si manifesta nell’esperienza pratica (Descriptive Translation Studies – DTS -> ‘Studi Descrittivi sul Respeaking’);

II.  teorico: stabilire dei principi generali per mezzo dei quali tale fenomeno può essere spiegato e praticato (Translation Theory – TTh -> ‘Teoria del Respeaking’).

Questi due obiettivi sono a loro volta suddivisi in settori di studio specifici. I DTS in:

product oriented: studio dei prodotti tramite analisi e confronto dei risultati ottenuti sulla base di uno o più parametri prestabiliti - stesso genere televisivo e/o stessa tipologia di target e/o stesse condizioni di lavoro e/o lingua di lavoro (studio comparato);

process oriented: studio di ciò che avviene, a livello pratico e psicologico, durante il processo del respeaking (psicologia e svolgimento del respeaking);

function oriented: descrizione della funzione del prodotto e della funzione del processo nel contesto socioculturale ricevente (sociologia del respeaking)

La TTh in:

- teoria generale: mira a spiegare e considerare l’atto del respeaking nei suoi elementi basilari, rilevanti per il respeaking nel suo complesso (è un obiettivo ambizioso in quanto vuole creare delle basi valide per qualsiasi genere e prodotto televisivo);

- teorie parziali: vogliono spiegare e considerare l’atto del respeaking secondo parametri ben precisi: lingua (respeaking intralinguistico e interlinguistico); area  (in una data area culturale, sociale, linguistica); tipo di testo o meglio genere televisivo da rispeakerare (sport, informazione, intrattenimento ecc.); problema (in base ai problemi specifici del respeaking, come l’interazione uomo-macchina, la correzione istantanea degli errori ecc.); target (audiolesi e normoudenti); strategie (utilizzate per effettuare il rispeakeraggio, come omissione, espansione ecc.); ambito di applicazione (convegnistica, sottotitolazione TV, resocontazione ecc.).


  • la ricerca applicata si divide in tre ramificazioni a loro volta suddivise in settori specifici: 

I.  formazione del respeaker: preparazione ed esperienza;

II.  strumenti del respeaking: uso delle nuove tecnologie (software di riconoscimento del parlato, software di sottotitolazione ecc.);

III.  critica del respeaking: valutazione dei risultati da parte di esperti e pubblico di destinazione.