onA.I.R. è un'Associazione di Promozione Sociale giovane e dinamica composta da esperti, professionisti, ricercatori, giovani in formazione, semplici appassionati o curiosi udenti e non udenti, italiani e stranieri che appoggiano la nostra causa e si impegnano a metterla in pratica. Il nostro scopo è quello di contribuire alla piena integrazione delle persone svantaggiate dal punto di vista linguistico e sensoriale nella comunità in cui vivono o trascorrono un periodo della loro esistenza tramite applicazioni pratiche, discrete e innovative e la diffusione della cultura del respeaking e della sottotitolazione in genere, sia in tempo reale, sia in differita. Le nostre attività sono diversificate e capillari, ma ognuna di esse mira a favorire la comunicazione e l'interazione: sottotitolazione, realizzazione di nuove idee, conferenze, eventi artistici, formazione di giovani e creazione di partenariati con enti pubblici, aziende e altre associazioni non-profit per progetti locali, nazionali e internazionali di carattere inclusivo, culturale e sociale.

Guarda il CV di onA.I.R.

 

 

Il nostro motto:

"Tu loqueris omnia quae mando tibi et Aaron loquetur ad Faraonem"

Il motto dell’Associazione onA.I.R. è in latino ed è tratto da una scena dell’Esodo (7:2), in cui Dio ordina a Mosè di parlare agli Ebrei e al Faraone. Mosè è spaventato dalla portata del compito di profeta di Dio e adduce come scusa per rifiutarlo la sua balbuzie. Salomonicamente Dio propone a Mosè di “parlare a nome Suo” sia al popolo eletto sia al Faraone, affidando ad “Aronne” (fratello di Mosè) il compito di ri-“parlare al Faraone”. Da questa scena si fa derivare la figura del Meturgeman, che nella cultura ebraica è la persona che parla ripetendo quello che dice il Darsan, o maestro. Come fa notare Marc Bregman nel suo “The Darshan: Preacher and Teacher of Talmudic Times” (The Melton Journal - No. 14, Spring 1982), tradizionalmente “il Darshan non parlava ad alta voce all’assemblea, ma a bassa voce al Meturgeman, che si occupava di ripetere e diffondere quello che diceva il Darsan, svolgendo così la funzione di “altoparlante vivente” (sic.). Addirittura il professor Bregman parla di “broadcast” per descrivere la funzione del Meturgeman, che è la parola inglese per trasmissione radiofonica o televisiva. Abbiamo quindi voluto onorare questo alto e inconsapevole antesignano, facendo indegnamente nostro un versetto della Bibbia che ci possa sempre indicare la retta via.

 

Consiglio direttivo

Incarichi 2016

Tutto sul Respeaking (clicca sull'immagine)


Dalla rivista on-line "Specializzazione" dell’Istituto IDI-INFORMATICA
e dell’Accademia Giuseppe Aliprandi - Flaviano Rodriguez,
"Numero Monografico sul Respeaking"
a cura di Carlo Eugeni e Luigi Zambelli, maggio 2013.

www.accademia-aliprandi.it

Contattaci